domenica 29 novembre 2015

sull'inaugurazione

Prima dell'inaugurazione c'è stata la preparazione e io ho dovuto motivarmi abbastanza.
Ho fatto un buon lavoro poichè alcune persone nemmeno mi hanno riconosciuta.
Diciamo che succede molto spesso così, sopratutto quando mi metto un po' a tiro sono totalmente un'altra persona, carina si e pure di piu' per alcuni.
Addirittura il mio ex datore di lavoro non mi ha riconosciuta e oltre a farmi i complimenti per come mi ha trovata mi ha fatto i complimenti per la mi frangia ahahah!!! che ho tagliato io, caspita son brava allora.
Comunque anche altre persone non hanno capito subito chi ero e, a volte non so se è cosa buona o cosa cattiva mah!!! premesso che io sono molto portata a cambiare facilmente immagine anche solo a cambiare stile, sempre se ho voglio o sono ispirata.

In verità la motivazione a prepararmi oltre quello che di solito faccio l'ho trovata pensando al mio ex, nel senso: la sua ex è amica della proprietaria così come le sue figlie amiche della figlia della proprietaria e ben sapevo che qualcuno sarebbe stato presente e io dovevo essere bella. Mai far trapelare le problematiche in cui si vive.
E' così è stato. Sua moglie non è stata mai particolarmente bella ora è dimagrita anche e molto, ma si veste abbastanza giovanile da quando si è separata.
Ho notato che mi guardava spesso molto di piu' lei che la figlia che temevo di piu' per eventuale affronto.
Cioè non è che sono  piu' carina perchè giovane, ma lo sono proprio perchè lo sono rispetto a lei sebbene qualche kg di piu' infastidisca la mia immagine. Anche caratterialmente sono molto aperta io rispetto a lei, esattamente come il marito.
Ho notato che era triste, ma non solo perchè non ha il gran pezzo di fusto accanto ma anche perchè ha problemi con i suoi.
Però se non sei una moglie calda quando tuo marito ha bisogno infinitamente di quello e di affettuosità anche, io sono veramente il tuo problema se mi incontri sulla tua strada, poichè possiedo in maniera elevata proprio cio' che ti manca: calore, passione,premure e attenzione.
Il suo era un matrimonio che non doveva essere fatto, ma che ha voluto a tutti costi e quindi, già sapendo gli inconvenienti che ci sarebbero stati. Il marito l'ha sempre tradita, ma  tornava a casa. E su questo ultimo punto che io sono diventata la causa della rottura. Con me o meglio dopo di me lui ha cambiato casa.
Io sono la colpevole di averlo convinto - ed è vero- che poteva ed esisteva per lui una possibilità di essere amato come desiderava, perchè lui non ci credeva più avendoci provato tutta la vita.
Io credo che bisogna saper riconoscere le proprie mancanze e i propri errori. Lei l'ha fatto, ma troppo tardi, lo so, mi è stato riferito.

Va beh finisco qui, ho sonno, anche se avrei da appuntare alcune cose sul lavoro poco preciso dell'architetto che io conosco.

4 commenti:

  1. Un post pieno di spunti interessanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggendomi rifletto, spunti interessanti anche per me

      Elimina
  2. ma io ti ho capito.
    e io intendevo cmq anche che riflettendo sul mio scritto o preso ulteriori spunti per me stessa.

    RispondiElimina

Grazie e se ti va puoi tornare ancora.
Buona Vita da Magnoli@.