mercoledì 25 novembre 2015

pensieri di in un giorno di sole









Il terzo giorno della mia quasi disintossicazione, dico quasi poichè il digiuno vero e proprio sotto controllo medico è disintossicante profondamente, sta avendo un effetto al quanto positivo sul mio organismo. Sara'probabilmente merito delle mele, alimento unico e principale di queste giornate Insomma per farla breve mi sento decisamente più sgonfia e leggera, sebbene i miei problemi gastrici non si fermano. Mentalmente è più difficile al di là del senso di fame, vi è proprio la riduzione drastica delle mie due droghe, caffè e cioccolata, che spesso mi mandano fuori di testa per la  privazione sopratutto il primo.
Ebbene si, il mio metabolismo ha bisogno di pochissime calorie, poichè eccessivamente pigro anzi per rendervi l'idea "eccessivamente pigrissimo". L'infuso di fiori e frutti di bosco incomincia a infastidirmi non sa di una ceppa e non é certo tè, che stavo decisamente apprezzando negli ultimi tempi.
Ora tocca al movimento e per una pigra e sedentaria come me è decisamente ... frusta sul culo, ahia!!!

Ho ripreso a verseggiare anche se vorrei meglio raccontare. L'eros è per lo più cio' che mi viene meglio da buttare giù tra fantasia e realtà. Ma la poesia, non è molto compresa figuriamoci se letta, progetto quindi di trasformale un giorno in qualche altra cosa. Mi piace avere questa idea.

Elisabetta Sgarbi ha lasciato la direzione della Bompiani e secondo me ha fatto bene. L'idea di una nuova casa editrice alternativa di scelta  al colosso Mondadori è progetto che merita stima e incoraggiamento.

Faccio tanti pensieri ultimamente. Forse è colpa delle riflessioni consapevoli sui miei errori, che ormai incalzano spesso ogni giorno sul mio stato personale.
Non riesco a dimenticare il passato, ritorna troppo spesso e a ogni confronto che mi capita a tiro.
Non voglio diventare una persona scettica su tutto, io non lo sono mai stata.

Vado a camminare.

10 commenti:

  1. ecco cammina, e magari usa runtastic per capire quanto fai

    RispondiElimina
  2. C'è chi dice che i traumi vanno affrontati.
    E presi a pizze in faccia. Aggiungo io.

    RispondiElimina
  3. Buon giorno, ma il passato è passato, e ritornarci sopra è solo perdita di tempo e di nuove passioni da esplorare...comunque esse si presentano.
    Che dire? L'eros di suo compone e decompone pensieri e altro... tuttavia è sempre il tempo a farla da padrone, specialmente se ci attardiamo sul passato: PASSA INESORABILMENTE.

    Ciao...pensavo a quanto sei simile nei pensieri ad una cara amica del web; ma è un pensiero che va oltre Magnoli@

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il passato è parte di noi secondo me non lo possiamo mai mettere definitivamente da parte.

      Elimina
  4. Non intendevo essere netto sul concetto di "passato", semplicemente quando si ripresenta...passare al QUI eORA. Tutto qui.

    buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vuole forza per sorvolare.

      Grazie e buona giornata

      Elimina
    2. Ci vuole forza per sorvolare.

      Grazie e buona giornata

      Elimina
  5. Sono d'accordo circa la nuova iniziativa editoriale. Incrocio le dita per loro!

    RispondiElimina

Grazie e se ti va puoi tornare ancora.
Buona Vita da Magnoli@.