martedì 10 novembre 2015

fortuna e grazie

Ultimamente sto facendomi un esame di coscienza e in ballo vi è anche un carette , il mio, che spesso a fatto acqua da troppi buchi, che spesso ha ceduto alla pigrizia a causa di emozioni sbagliate e a causa di considerazioni eccessive.
Ecco uno dei motivi per cui la mia vita stenta a decollare vivendo cos' questo stallo e per questo carattere che non trova la sua forza, la sua capacità di stimarsi e la sua perseveranza nella vita.
Ieri una conoscente mi ha fatto notare alcune di queste cose e io sono ritornata a casa tra mille pensieri, tra mille difficoltà per ri-cominicare o forse in verità per iniziare una buona volta a vivere, mandando a puttane tutti quegli ostacoli, che vogliono mettersi tra le mie ruote
e farmi sentire una nullità
.
Non ho fatto una bella vita rispetto a tanti per gli eventi che mi ha spesso travolto, ma rispetto all'infinita sofferenza di molti ho avuto fortuna:
fortuna di avere un tetto dove dormire,
fortuna di avere comunque una famiglia sebbene non mi ci riconosca,
fortuna a non aver subito violenze fisiche,
fortuna di non essere un'immigrata che fugge da torture e guerre,
fortuna di essere donna in un paese che mi riconosce tale e mi tutela nei miei diritti,
fortuna per non aver handicap,
fortuna di poter dire, fare, vivere senza essere perseguitata
fortuna di essere libera e quant'altro.
Ecco credo di dover dire GRAZIE abbastanza volte a chi a deciso di spedirmi su questa terra ad evolvermi l'Anima, nonostante tutte le volte che mi lamento giacchè voltarsi dietro è sempre più difficoltoso che guardarsi avanti e  vedere fortune superiori.


Ecco forse è in questo che devo trovare stimoli per dare un senso alla mia vita,
 cambiando contesto e stile e coltivando il distacco.

3 commenti:

  1. tu lo sai che quelle fortune per certi versi potrebbero averti impedito il volo ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse si...
      pero' poi penso di no,,,credo sia piu' la mia incapacita' di stimarmi abbastanza

      Elimina
  2. Tutte 'ste fortune però sono quelle che devono farti capire che non puoi stare ancorata a terra. In questo senso concordo con Francesco. Se parlassi di filosofia a un residente della striscia di Gaza comprenderei se mi sparasse dopo dieci minuti di conversazione. Noi no. Abbiamo infiniti meno cazzi per non doverci dedicare a un sacco di pippe mentali. Senza coltivare distacchi.

    RispondiElimina

Grazie e se ti va puoi tornare ancora.
Buona Vita da Magnoli@.