martedì 3 novembre 2015

non lo vuole capire

Continuo a non stare bene, intendo in salute, cio' mi porta ridotta positività mentale in quanto sono colpevole a dosi elevate delle mie problematiche.
Decido allora ieri sera - dopo aver accompagnato mia madre da una sua amica - di fermarmi dalla mia di amica, col senno del poi di distrarmi, ridere e cose varie anche perchè insieme al suo fidanzato sono una coppia all'estremo divertente.
Mi fermo ed è come volevasi dimostrare: risate a crepapelle, io respiro, io mi distraggo.
Ma....(questo ma che è sempre in mezzo alle palle)....
arriva l'ora di cena e si decide per andare a prendere un panino su un chiosco sul lungo mare.
La mia amica voleva spedirci il compagno poichè noi stavamo vedendo alla tv un programma demenziale, ma io che non mi faccio mai i cazzi miei, con l'idea del rumore del mare che amo ascoltare mi offro di andare e lei così si accoda giustamente.
Nell'attesa della preparazione dei panini ecco la sua domanda di routine:

lei..."come va? si è fatto sentire ancora S. "
io...." si, ma non lo incontrerò non sono in vena, mi sento uno schifo,non mi piaccio e per questo ho litigato pure con M,, conclusione?  sto cercando altre vie"
lei..." dunque stai conoscendo , hai conosciuto, vuoi conoscere chi?"
io...."uffa.....subito con chi? e se fosse un che cosa?
lei..." se fosse un che cosa me lo avresti già detto, quando non parli e poi ti guardo e mi fai quelli sguardi è sicuro un chi?
io...." si è un chi, ma roba semplice, no sesso, conversazione e basta?
lei..." è carino?"
io..." ma boh! si è carino, poi dipende dai gusti"
lei..." fammelo vedere, lo so che hai la foto, fammelo vedere "
io ..." va beh, giusto un'occhiatina"
lei ..."Magnoli@ pare carino davvero, anche più di S."
io....." D. lo sai che non me frega un tubo della bellezza, pero' S. è S. e non me lo devi toccare anche se non ti piace"
lei...." da quando tempo non te lo scopi?"
io....." no. ti prego, no, non parliamo di sesso per favore"
lei...." insomma da quando tempo non lo vedi ?"
io....." uffa D. non lo vedo da quando ci siamo visti a Roma, quando mi feci fare questo, questo e pure questo....mo basta?
lei...." santa miseria fammelo conoscere pure a me uno che fa ste cose mh...mh..."
io....." scema, scema, lo sai che non me li cerco e mi capitano...ma non ne voglio parlare è sesso, questo è sesso e io sto scioperando...capiscimiiiiiiii ti prego?
lei...." prendi i panini e io pago, stupida che non sei altro.
io.."grazie"

Ecco lei mi tratta sempre da stupida, quando parliamo di certe cose, ma io non sono come lei.
Lei è obesa con una lunga storia in merito, ma fa buon sesso con il suo ragazzo che le vuole veramente ma veramente bene.
Ma io non ho la sua capacità e non lo vuole capire.
Cazzo non lo vuole capire così come non vuole capire che parlare di sesso mi riporta ad altre cose. Uh!! la confidenza. Uh!! le amiche.
Credo che la cosa migliore sia chiudermi in casa fino a quando non mi sentirò decente.
Amen.

9 commenti:

  1. e che fa questo D che son curioso pure io ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D. è la mia amica.....
      S. è quello che ti incuriosisce.....
      ma io ho scritto di alcune mie avventure se non sbaglio

      Elimina
    2. boh, può essere. ma il sesso è come la corsa (per me). bisogna andare avanti, non pensare a ciò che è stato.

      Elimina
    3. si e tu hai anche commentato ...
      in merito all'andare avanti hai ragione, anche se certe intese sono difficili, non tutti riescono a mettermi a mio agio, a differenza mia che metto a proprio agio anche l'impossibile.

      Elimina
    4. Ecco.. sono quelle che mettono a proprio agio anche l'impossibile che sbagliano.
      Perché cosi quell'impossibile rimarrà impossibile. nel senso che ci saranno sempre altre a lavorare per loro. Ahh quante ne conosco.. caxx..sembra che vi piaccia proprio tanto fare le crocerossine... e chi si sbatte invece.. deve uccidersi...

      Elimina
    5. mettere a proprio agio l'impossibile significa spianare il terreno per massima intimita e l'intesa senza limiti e tabù: credo sia una dote innata.

      quello che dici tu riflette altro...l'essere crocerossima implica il portare sollievo che spesso non coincide con la sintonia delle persone in senso piu' intimo, che poi soccorso nasce altro .... a volte capita... :P

      Elimina
  2. A volte le amiche fanno tutto il contrario di quello che dovrebbero...! Se avessi ascoltato Gnappetta, che è tipo la Carrie Bradshaw de' noattri, non So che fine avrei fatto!

    RispondiElimina
  3. Beh...a volte le amiche hanno il tatto di un tir che ti prende in piena fronte!Lo so bene vai! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ben capito.....benedette e maledette insieme :P

      Elimina

Graziedi essere passato/a...
Buona Vita da Magnoli@.