sabato 10 ottobre 2015

travolta dalla solita famiglia

Sono arrivata a casa alle 23 circa, ho mangiucchiato qualcosa dopo aver fatto una doccia e medicato il piede.
Poco fa invece ho smesso di conversare con mia madre della mia grande e fastidiosa famiglia.
Segreti, parlate a metà, dire  e poi negare, l'uno che va a quel posto all'altro e quant'altro.
Troppi zii e troppi cugini, troppe cose dette e non dette.
Zizzania, zizzania e ancora zizzania.
Forse per fuggire da tutto questo potrei anche farmi piacere sta cazzo de Milano....o simil citta' Milano lontano dai fiumi e lontano dal mare.
Contro ogni volontà più profonda, quindi,  inizio a valutare l'idea di inviare qualche c.v. anche da quelle parti.
Sono molto stanca fisicamente, psicologicamente provata da tutto. 

6 commenti:

  1. partire a volte è ....vivere ! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sperando cieli fuoco che si lascia dietro non invece tutto fino a distruggere i tuoi cari.

      Elimina
  2. Io Milano la amo già. E poi... te che vivi/hai vissuto a Roma, non ti sei già frantumata le balls?

    RispondiElimina
  3. Calma..e riposo,
    Maurizio

    Il piede come va?..

    RispondiElimina

Graziedi essere passato/a...
Buona Vita da Magnoli@.