venerdì 9 ottobre 2015

non so spiegare

Lascio Milano peggio di come sono arrivata.
Dal mal di gola all' herpes a finire al piede sinistro totalmente ko.


Non so spiegare chiaramente il perché, ma questa città per quanto ben organizzata a trasporti metro e meno confusionaria di come pensavo, non ha fatto scattare quell'amore a per la quale avrei esclamato "qui ci vivrei proprio" , come è successo a Padova e a Pisa. Quando sono arrivata al centro ho avuto una sensazione di gabbia, con poca aria, tutto un concentrato in poco spazio. Ho avuto quasi la percezione che Prato della Valle fosse più ampio e aperto. Mantengo Roma fuori  non paragonabile in quanto davvero città eterna. Forse con il tempo potrei anche modificare l'idea - boh! - poiché la velocità, lo stress e l'approssimazione con cui ho affrontato il viaggio e e il soggiorno la dicono tanto su tutta la mia percezione degli spazi e delle emozioni.
Io sono un soggetto che ha bisogno dei suoi tempi per rendere al massimo e positivamente per me e per gli altri.
Ora dormo un po, il treno mi fa un effetto proprio buonanotte.

2 commenti:

  1. Condivido Pisa, forse per la tranquillità, non lo so.
    Buon fine settimana
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. vabbè, ma per apprezzare Milano bisogna viverla da milanese o con milanesi. sennò ti ingabbia e non te ne accorgi

    RispondiElimina

Grazie e se ti va puoi tornare ancora.
Buona Vita da Magnoli@.