mercoledì 21 ottobre 2015

qui la notte è buia e ci sono soltanto io

Ore 4:50
non riesco a dormire e tra poco è l'alba.
Sono andata oltre e sto male.
La tosse mi perseguita da due notti forse tre, indice questo della mia incoscienza verso la salute.
Pensieri a ruota libera su tutto e su tutti,
pensieri sull' incapacità di mettere un freno alla mia radice del male, che mi impedisce di star bene con me stessa e di fare solo danno profondo all'anima e non solo,
danno a mia madre,
e danno ancora e continuo agli uomini che incontro.
Pensieri sulla guarigione dell'anima.
Pensieri sulla mia fragilità di donna e di persona.

Ecco io non conosco più il mio cuore, quello che sono e perchè sono stata e sono così.
Ho perso la conoscenza della mia essenza e del mio spirito,
desideravo mille cose e nessuna,
l'idea di un cammino c'era, ma confusamente ne volevo più di uno senza mai intraprenderne nessuno.
Il mio essere a metà che trionfa, sempre e mi esplode avanti ogni volta.
E raccolgo al buio cocci della voglia di M,
dell'affronto di A,
della simpatia inaspettata per F,
della rivincita su S,
dell'amore per me, deviato, tossico, difficile,
dell'amore per l'altro, delicato, sensibile, sincero, passionale.
Ubriaca di me sono  e di questa  notte buia non solo per natura.

9 commenti:

  1. ..... prima o poi ti stancherai di lottare con tutte queste Te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. potrei risponderti che prima o poi tutti smetteremo di vivere......
      in verità non lo se ci sara mai un giorno in cui la mia lotta avra' fine, spero soltanto che sia un tempo a me vicino

      Elimina
    2. In realtà le scelte son sempre molteplici, potresti anche decidere di convivere con tutto, ma con più "serenità"....

      Elimina
    3. ci ho gà provato e dura molto poco, purtroppo.

      Elimina
  2. E' un bel post Magnolia.
    Me lo sono risentito cucito addosso, a modo mio ovviamente, ma varie frasi le sento adagiarsi perfettamente sul mio odioso corpo e la mia martoriata mente.
    Mi spiace che tu ti senta così, che ti senta su una lunghezza d'onda che conosco bene, così ubriaca e barcollante....

    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Ilaria mi dispiace che pure tu conosca certe sensazioni, credo non debba mai conoscerle nessuno.
      un abbraccio anche a te

      Elimina
  3. che culo che ha questo MAFS......

    RispondiElimina

Graziedi essere passato/a...
Buona Vita da Magnoli@.