martedì 13 ottobre 2015

consapevolezza sulla lievitazione adiposa

Ebbene si! Sono grassa è inutile continuare con se, ma, però, forse, ma sai, potrebbe: sono grassa punto. E non ci servita il " c'era un lui " per dirmelo, ricordarmelo, notarlo, io lo so da sempre, da quando ero bambina, adolescente e in prima giovinezza. Le mie forme sono state sempre troppe in ogni fase mia evolutiva, forme che hanno preso il sopravvento su tutto, cuore e mente e Anima, facendomi correre ogni volta volontariamente o involontariamente in solitario. Ogni volta ero io a stabilire attraverso i miei occhi, occhi che in verità non si sono mai sbagliati seppur sembravano paranoici.  Occhi che non  sono quelli della maggior parte delle donne che si sbattono per falsi kg di troppo, diventando antipatiche e superbe, no io non sono quelle che vivono di apparenza così profonda, io mi dico la verità e dico la verità senza cercare compassione, comprensione e ammirazione per sollevarmi. Io non sono obesa, ma non sono nemmeno normopeso, io per volontà del Karma sono sempre a metà, a metà strada, a metà misure, a metà taglie,  a metà di ogni cosa.
E siccome c'è molta colpa mia in questo essere metà, morirò anche a metà ne sono certa. Sono intera solo nell'apparenza di sembrare normale, con un sorriso sempre pronto che non tutti sanno veramente leggere altrimenti capirebbero molto di più della sottoscritta, con la parola sempre opportuna e generosa, con la recitazione perfetta degna di premio Oscar. E quindi se  mi guardi sono tutt'altro di quello che sono in sostanza e profondità.
Dunque mi fermo oppure mi distruggo da sola.

Da ieri sono il doppio consapevole, perchè finalmente ad un uomo gli ho fatto sputare la verità sul mio essere troppa,  ripiombo nel buio quindi a leccarmi le ferite di tanta debolezza.
Pensare a modo mio, così, senza luce mi paralizza e la parola dieta e bilancia diventano il mio incubo, perchè è inutile il passato non risolto ritorna sempre violento e senza scrupoli.
Psicologicamente ko mi ritiro con i miei kg e i miei pensieri sull'argomento appena trattato, non osate aprire la mia porta, non so soffrire in compagnia.
Amen!


13 commenti:

  1. guardati così

    io non sono grassa, ma tettona, quindi strafiga

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu sei un uomo "troppo" generoso........
      e io sono in fase sofferente..potrei arrivare ad affermare che vorrei le tette piccole....ecco ora ho detto anche questo. amen

      Elimina
    2. ma anche le tette piccole hanno un loro perchè, mica dico il contrario.....

      Elimina
    3. si certo e lo so.....ma di solito e per lo piu' tette grandi uguale strafiga

      Elimina
  2. Quel Lui secondo me è stato un tantino indelicato.... anzi no è stato proprio un coglione... sempre secondo me eh! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me è stato sincero invece...è buono in sostanza

      Elimina
  3. E' una cosa che posso pensare, un po' lontana, l'essere grass*, ma non comprendere, non è nella mia natura.
    La mia intuizione è che ci sia uno o piu' squilibri e questi si manifestino nell'aumento del volume del corpo: gli squilibri portano a magrezza o a grassezza.
    Spero che un giorno tu possa ritornare ad una serenità corporea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la tua intuizione è giusta uomo in cammino. (Y)

      Elimina
    2. Le difficoltà del vivere si "scaricano" sul corpo in modo differente, per ciascuna persona.
      Insomma, uno dovrebbe leggere dei segni e andare a lavorare sulle cause.
      Sembrerebbe semplice.

      Elimina
    3. Ho scoperto che quando si lavora sulle cause del mal di vivere il carattere ha un ruolo prioritario.
      Questo rallenta o velocizza il recupero.

      Elimina
  4. Io ho sempre avuto problemi di peso fin da bambina. Sono stata un'adolescente dal bel visino, ma in sovrappeso. Sono dimagrita dopo la laurea, i kg sono andati e tornati, adesso dopo 3 anni in cui ero magra, insomma una 42, ho di nuovo preso un po' peso, non posso mai mollare la guardia, ma sono anche un po'fissata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alcune variazioni del peso sono del tutto fisiologiche.
      Il problema è quando certe variazioni sono (semi)permanenti e oltre una certa misura.

      Elimina

Grazie e se ti va puoi tornare ancora.
Buona Vita da Magnoli@.