domenica 11 settembre 2016

page 107: sono ancora viva

Sto imparando che prima di agire impulsivamente bisogna contare,
e tanto oppure ti penti,
e sicuramente ti pentì.
Io mi sono pentita sempre.
E che vengo presa dall'agitazione di coscienza o dall'incapacità di non poter cambiare l' evento e allora parto in quarta.
Questa volta - ovvero per una decisione di staccarmi da una persona - sto però contando molto, e tra numeri e pecore passo molte notti ad occhi aperti e il giorno non capisco una sola.
Mi domando quando finirà tutta questa instabilità, semmai finirà.
A volte vorrei essere la tipica america, che fa la valigia cambiando radicalmente vita

Oggi bruttissimo tempo per una mezz'oretta.
Volevo uscire sotto la pioggia, ma non ho potuto.
Sono confusa, l'unica chiarezza e che sono in qualche modo ancora viva.

5 commenti:

  1. e vabbè dai, non fare così, io sono sempre qui, torna se vuoi.....

    RispondiElimina
  2. Cara Magnolia, detto bene, che prima di rispondere bisogna riflettere, per non ricorrere in discussioni inutili!!!
    Ciao e buona giornata cara amica, con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. L'equilibrio devi trovarlo in te e non in qualcosa al di fuori di te stessa. L'instabilità finirà in quel momento.

    (io sto ancora cercando di farlo, eh).

    RispondiElimina
  4. Ti ho letta trovando dei miei pezzi. Andati ormai. Non credevo di poter stare meglio, invece accade.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Gioia.
      Si lo so che si può stare bene...ma non è ancora per me.

      Elimina

Grazie e se ti va puoi tornare ancora.
Buona Vita da Magnoli@.