mercoledì 14 settembre 2016

pace 108: una gatta di nome Magnoli@

Va beh, la mia è una guerra dei cento anni con i kg di troppo.
Sempre alti e bassi e poco costanza. Momenti di follia e danno.
Abbuffate compulsive alternate a quasi digiuno.
Tutto questo travolge il mio rapporto con gli uomini e con il mondo in genere esterno alla mia anima.
È questo un periodo di solitudine sentimentalmente parlando.
È questo un periodo di abbuffate schifezzalmente parlando.
Insomma ho la genetica del gatto mangio poco e niente quando vado in calore.

A.è uno dei fortunati o sfortunati che mi hanno sfiorato tempo fa ma con cui non mai concluso un tubo: è ripartito a cercarmi.
È in crisi con la compagna.
Se riesce a mandarmi in calore lo ringraziero' per anni.
E voi avete capito perché.



2 commenti:

  1. Cara Magnolia, sai leggendo attentamente il post, capisco la tua battaglia interna che hai, casa dirti! Penso che quando una/o è contento con se stesso dovrebbe non pensare troppo hai altri!!! poi se si matura di più ci si deve riflettere.
    Ciao e buona giornata cara amica, con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Se vieni a milano ti trasformo in una modella filiforme

    RispondiElimina

Grazie e se ti va puoi tornare ancora.
Buona Vita da Magnoli@.