sabato 12 marzo 2016

Page 53: mare

Dopo una commissione ho deciso di allungarmi fino alla spiaggia.
Ho respirato aria pulita, ho preso tutto il vento, ho ascoltato il mare.....
E si!
Da quando l' ho riscoperto amico dopo anni di assenza e nel pieno inverno,
esso mi ha insegnato a riprendermi la speranza, i sogni, l'ispirazione.
Abbiamo parlato, ci siamo ascoltati.













" nelle città senza mare, chissà a cosa si rivolge 
la gente per ritrovare il proprio equilibrio? "

Banana Yoshimoto


8 commenti:

  1. Io ci abito in una città senza mare. E lo sogno sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti salvi se almeno hai un fiume sai?
      O un lago .... Nemmeno quello...
      È l'acqua che mi solleva e mi accontento se proprio mare non è?

      Elimina
  2. Io dovrei andarci piu'spesso, per curarmi la sinusite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cerca di farlo la sinusite è fastidiosa.

      Elimina
  3. certo, non è Milano, sia chiaro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire il vero a Milano non ricordo nemmeno le fontane :P

      Elimina
  4. Interessante quello che scrivi, finalmente un tentativo di entrare dolcemente in sintonia con la natura: il mare, il vento, i suoni, i colori...e l'orizzonte dove il cielo si incontra con la terra: Con Noi, con TE.
    E' un ottimo segnale di rinascita...viviere la natura è anche un modo di vivere nella natura delle cose.

    Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mare d'inverno ha un potere rigenerante.
      A volte anche la natura riesce a tirarmi su, ma il mare è speciale per come si è fatto largo nella mia vita.

      Elimina

Graziedi essere passato/a...
Buona Vita da Magnoli@.