venerdì 24 marzo 2017

72/365 : donna folle

E poi vi sono le donne come me.
Le donne folli.
Quelle che prendono decisioni come fossero sotto una droga e che ogni volta al risveglio avrebbero bisogno pure di alcool, quando si rendono conto di come stanno scegliendo di sopravvivere.

È vero che quello è un appartamento del centro, incantevole, in un palazzo del 700, con terrazzino che basta ad ispirare, con atrio fatto di scale da cui intravedi la stanza segreta di un pittore.
È vero che in una tale aria io che amo i versi ne trovo giovamento,
io che non ho pace per la passione che divampa vi costruisco incontri segreti sul soppalco illuminato dalla Capitale di sera.
È vero tutto, che se qualcosa o qualcuno ti fa star bene piuttosto ci rimetti, ma devi tenertelo in qualche modo stretto, forse però non si può propriamente accettare di occuparsi delle pulizie e dell'ordine di un casa che seppur ti incanta, non ti realizza in ciò che sei e probabilmente nel medio termine non ti ricambia nemmeno economicamente.
Ma io che sono folle, ho accettato.
Folle cosi tanto solo per darmi alle spalle il nauseante paesello.

https://www.youtube.com/watch?v=06fCMfcMnqk

8 commenti:

  1. Poi con quegli occhiali da diva del cinema....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. occhiali 2 euro altro che da diva ahahahh!!!!!

      Elimina
  2. Risposte
    1. io faccio tante cose bene Sara cara, ma manco sempre quella che vale.
      abbraccio immenso a te.

      Elimina
  3. Questa cosa mi sa di fuga selvaggia da vivere con spirito di rivoluzione,non pensare ai motivi che ti spingono a farlo, non sono i motivi le cose che contano.. ma le esperienze che vivi!

    Buona fortuna!!!

    RispondiElimina
  4. Attendo le tue prossime riflessioni!

    Gio

    RispondiElimina

Graziedi essere passato/a...
Buona Vita da Magnoli@.