mercoledì 3 febbraio 2016

Page 33: vedo nero










Malinconia
Si la malinconia mi gira intorno a palla, vedo irrimediabilmente tutto NERO.
Mi da ansia tutto e se potessi sfidare la vita a duello con una reale arma giuro che a vincere sarei io.
Il fatto è, che pero', si combatte ad armi di crescita, di sofferenza, di impotenza, di errori, di scelte e di decisioni e non vinco, quindi, quasi mai. Amen!!
Mi sento perdente, non la capisco sta cazzo de vita , e viverla a volte mi pesa sul serio.
Vorrei amarmi.
Si vorrei questo cio'  sarebbe un grandissimo scudo e sarei il soldato perfetto per ogni guerra.
L'amore nella mia filosofia vince tutto.
Travolge positivamente tutto,
contagia ogni cellula poichè E' TUTTO !!!
Un tutto che non riesco a possedere.

Sesso
Rabbia, delusione, voglia di rinnegare la mia natura di donna per dispetto se valesse qualcosa.
E' scattato non so che e io non riesco più a darmi senza precauzioni, forse perchè ormai la diffidenza è aumentata, forse perchè sapendo di non essere mai la sola incomincio a temere certe conseguenze, forse è un segnale che sbaglio e che devo cambiare, forse è solo, semplicemente corretto.
Il lui " amante " si è fatto sentire e vorrebbe vedermi, ma abbiamo litigato. Certo è nella nostra normalità ma probabilmente stavolta è diverso.  In verità temo che non vorra' vedermi perchè sono irremovibile sulla precauzione. A me sembra assurda una reazione simile, seppur capisco le limitazioni a cui si va incontro nelle usarle. Ormai è una vita che combatto contro questi uomini a "mulino a vento"  ovvero dall'impresa impossibile a farli ragionare. Mi chiedo come si fa quando si frequentano due o piu' persone a star davvero tranquilli. Certo che un motivo ci sarà per me, o rischio qualcosa, o devo capire qualcosa.
Resta che sono delusa e non solo ora forse succederà molte altre volte poichè non mi sento voluta abbastanza per iniziare una relazione stabile.
Resta che sono arrabbiata su come ho bruciato o mancato tappe della mia vita che sarebbero state necessarie per come sono.
Resta, resta il vuoto e la consapevolezza della strada sbagliata e della fiducia mal riposta.
La mia amica dice di mandarli tutti al diavolo, che posso avere tutti e che non devo sprecare tempo ed energie con chi è superficiale.
Santiddio e se avesse ragione? Ma sono stupida davvero io?

Obesità
Stamattina ho accompagnato la mia amica in clinica, per analisi pre-intervento chirurgico (ennesimo) per dimagrire. Ecco a me il suo medico non piace, non ci serve nemmeno un specialista per capire che dinanzi a lui vi è una ragazza con immensi problemi psiclogici prima che di obesità. Quindi tu medico stronzo, del cazzo, vergogna della medicina che la vuoi ri-operarsei sei solo un gran figlio di puttana senza coscienza.
Io non posso dire nulla alla mia amica poichè si rifiuta di ascoltare, posso solo sperare che questa seconda volta vada bene e non le succeda nulla.
Io lo percepisco che è infelice, una situazione la sua che va ad intrappolarsi anche con l'amicizia e con  la relazione di coppia.
Che brutta storia.

7 commenti:

  1. Amati, manda affanculo tutti quelli che ti vogliono come trofeo, e prova a parlare a tu per tu col chirurgo stronzo. Magari che è stronzo diglielo solo alla fine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amati e si dovro' decidermi prima o poi.
      In quanto a chi mi vuole come trofeo, beh! gli uomini sono sempre stati uno dei miei tanti problemi irrisolti, una cosa pero' l'ho capita che siccome l'amore e difficile mi fermero' solo nel perimetro di chi sa farmi star bene con me stessa e con lui, fosse pure per un'ora un giorno un mese, perchè soffro già tanto da solo e l'autolesionismo fa troppo male.
      in quanto al chirurgo beh lo avrei già mollato, per un altro consulto, fosse solo per vedere se l'intervento fatto, il primo è stato fatto giusto. ma io non sono la mia amica purtroppo.

      Elimina
  2. Mi piace la foto d'ingresso al blog...vediamo quanto resisterai a cambiarla...

    Quando comincerai a valorizzare te stessa e a guardare il mondo che ti circonda con un pizzico di indifferenza: basterebbe che tu lo facessi e ti fermassi per qualche minuto ad ogni situazione che ti coinvolge...annotare ciò che ti vien detto e relativa risposta; rileggeti la sera e studia dove pensi di aver sbagliato, ecceduto e cerca di tracciare una strategia di sopravvivenza quotidiana.
    Prova...i risultati li dovrai gestire con razionalità e senza risentimento. Dopo qualche settimana rileggiti e correggi.
    Prova.

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La foto di entrata al blog va in base all umore o alla serenità. Quindi periodo questo di alti e bassi.

      Un bell esercizio psicologico mi consigli... Sei tu una perdona molto calma e sensata. Ovvero consapevole.
      Grazie

      Elimina
  3. Senza precauzioni è follia. Chi ti impone di non usarne è un misero figlio di puttana. Punto.

    Ciao Magnolia cara :-)

    RispondiElimina

Grazie e se ti va puoi tornare ancora.
Buona Vita da Magnoli@.