giovedì 21 maggio 2015

pensando, parlando, scrivendo

errore

Uno degli errori che più comunemente commette la sottoscritta è credere di poter entrare nel cuore di un uomo. Dico nel cuore poiché nella mente, in ogni caso, fosse anche solo per il sesso un po' l'immagine di quello che sono vi alberga.
Questo pensiero - che credo fermamente sbagliato, ma che sono impossibilitata a correggere - mi accompagna sempre quando frequento qualcuno. Probabilmente esso è dovuto psicologicamente parlando, al bisogno d'amore che manca profondamente nella mia vita anche solo verso me stessa.
E' ovvio che molto spesso, spessissimo questo non entrare accade senza batter ciglio, anzi si è verificato  una sola lontanissima e fugacissima volta un'entrata in una era che definirei a dir poco del Medioevo.
Chissà sarebbe meglio starsene per conto proprio e cercare di amare il proprio di cuore.
O forse sarebbe meglio attendere silenziosamente un frutto da cio' che si è seminato, sebbene a volte certi frutti per quanto commestibili non siano mangiabili.

lavoro

Domenica mi trasferisco nella Capitale per un mese, un mese e più, ritornerò dalla " nonnetta " dello scorso anno per prendermi cura di lei, o sarebbe più corretto dire che sarà lei a prendersi cura di me, giacchè le parole di amore e di riconoscenza  fanno molto molto bene alla mia sempre bisognosa e misera autostima.
Amo la capitale  e lì che si sono concentrate le cose migliori di me: dall'università, sebbene sia col tempo divenuta un fallimento a causa di come l'ho gestita, al mio primo e vero uomo che ho lasciato avvicinare allo strano soggetto che mi definisco essere.
La straordinaria Roma Capoccia negli ultimi tempi, però, sembra essere diventata "le colonne di Ercole" oltre le quali non riesco proprio ad andare, nonostante la voglia  forte di quel Nord che per assurdo o per  improbabili possibilità mi chiama verso di se.
Ho voglia di rifare le valigie,
ho voglia di amarmi,
ho voglia di nuove cose.

dieta, salute, bellezza

Dovrei seriamente fare una dieta, nel senso che ci sto provando ma non mi sembra quella giusta in fatto di  stimoli. In qualche modo me la sto imponendo, quindi, non la sento spontanea e voluta come invece dovrebbe.
La mia salute ne ha bisogno,
il mio sentirmi bene con me stessa lo richiede,
la mia debole bellezza ne sarebbe orgogliosa.
Insomma perdere peso è una catena positiva di possibilità di benessere.
Ma io con il benessere fisico e quindi psichico ci faccio a cazzotti.
L'idea del mare poi comincia ad ossessionarmi, di solito non lo cerco proprio per queste incompatibilità di costanza con  mister benessere, ma regolarmente mi  viene messo in faccia da chi amerebbe la mia presenza e da chi gioverebbe del mio aiuto di zia sempre pronta e premurosa.
Insomma vorrei potermene stare isolata dal resto del mondo, tentando di cercare il mio equilibrio sempre vagabondo.

tempo

Il tempo è di merda, non è nè carne e nè pesce.
Ecchecazzo che sia sole o tempesta.
E deciditi, uffa.
Amen.

9 commenti:

  1. Io amo questo tempo. Autunnale ma non troppo freddo. Sono solare come una notte senza luna in effetti...
    Entrare nel cuore di un uomo...mmmhhh...non pensavo fosse difficile. O forse nel mio caso è un po' troppo semplice (parlo di amore e non di innamoramento).
    Ma probabilmente quando troverai quello giusto accadrà.
    Io ci ho messo 43 anni per innamorarmi...c'è tempo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. probabilmente hai imparato ad amarti, solo felice per te ^_^.
      io sono poco più che 35enne e devo ancora amare me stessa, dunque penso, dunque ti scrivo che per 70 spero di raggiungere quello stralunato obiettivo.... O.O

      Elimina
    2. eh, hai voglia...Magari accade proprio nella Capitale ;-)
      Who knows...

      Elimina
    3. non penso e che io mi sento altrove in quel senso che hai inteso......
      si vedrà mah!!

      Elimina
  2. Esistono definizioni dell'amore cui non avrei creduto pochi anni fa, e che oggi sono il mio benessere. Ti auguro tutto l'amore possibile.

    RispondiElimina
  3. ehehhehehe sembra l'oroscopo :-)

    RispondiElimina
  4. Perché isolarsi dal mondo, la vita è cosi bella che ci sorride sempre insieme agli altri.
    Un abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina

Graziedi essere passato/a...
Buona Vita da Magnoli@.