venerdì 11 luglio 2014

pulizie e maschere

Nell'ultima settimana ho accumulato un'immensità di pensieri, roba da far tremare il mondo se per caso la mia testa esplodesse.
Vorrei avere una mente muta, dal silenzio tombale e invece no.
Rumori, porte che cigolano e che vorrei chiudere,
Svolazza tutto, un vento che fischia fin sotto la mia pelle.
E allora mi dico "taglia con tutti, dal quotidiano al virtuale".
Per semplicità aziono le cesoie partendo dal web.
Fuori due blog creati per diverse necessità e abbandonati a se stessi da troppo tempo. Da domani incomincio invece a ricamare una lista di gente da cui distaccarmi con arte e intelligenza.

Ma in verità vorrei ripulire Me.
Cancellare gli errori, troppi, continui.
Cancellare la mia dannazione, tutto il dolore che silenzioso corrode, che fiero mi chiude alla vita e alla pura armonia dell'amore.
Ma Me resterà sempre sporca, macchiata,  dipinta male con le  solite sfumature sbagliate sebbene i colori io abbia provato a più volte a rimescolare.

Le maschere invece hanno colori perfetti 
e si può addirittura scegliere quella che meglio conviene


martedì 8 luglio 2014

scrivere come fonte di sfogo

Insonnia
Eccola assurdamente mi perseguita, mi violenta, affila i miei pensieri.
Mi disturba, mi inquieta, mi fa male, l'insonnia mi consuma l'Anima si deposita sul mio corpo ormai imbottito di sola  cioccolata e terribili schifezze.
Non dormirò stanotte lo so. Colpa della zanzara, colpa delle situazioni che mi affogano sempre e di più.

Dieta
Sorella gemella di questa vita che mai si fece i cazzi di qualcun'altro, ma sempre i miei.

Vibratore
Giusto cielo!!!! devo ancora comprarlo.
Forse adesso avrei avuto qualcosa da fare, che scrivere cazzate, che massacrarmi il cervello con pensieri fuori luogo.

Conclusioni
Forse è il caso di contare le pecore.



Lettori fissi