domenica 23 ottobre 2016

page 131: gatti e non solo

Oggi ho aiutato la mia amica a calarsi in un canale di irrigazione per recuperare cadavere del suo gatto per poi seppellirlo.
Durante questa operazione ho pensato a quante cose so e sappiamo fare, l'operazione non è stata semplice abbiamo dovuto pensarne tante. A quanta inventiva e creatività si sviluppa quando non si ha la fortuna di avere tutto, tutti, soldi e quant'altro ti permetta di non far nulla e delegarlo ad altri.
Sono rare le persone, gli uomini ancor di più che possono tenermi testa. Peccato che mi manca un lavoro cosicché la mia testa possa esser sempre alta e non sentirsi spesso a disagio e inappropriata.
La realtà è bastarda ed io la conosco ormai come le mie tasche.

Domani dopo quattro anni rivedrò il dottore che mi aiuto a non impazzire a causa delle mie difficoltà con me stessa e con il mondo. Aspetto questo giorno nemmeno fosse il primo incontro.
Sono così degenerata dal non vederlo regolarmente. Ho fame di amore e di cura per me stessa.

Vi presento Pinotto (il micio abbandonato che si rifugio' a casa mia giorni fa) siamo ormai amici e io, in verità, già lo amo spudoratamente ^_^.

giovedì 20 ottobre 2016

page 130: persone e persone

Ultimamente battibecco spesso su sesso, amore e disoccupazione, riscontrando talune volte battute scorrette, qualora atte a farmi sentire peggio di come già mi sento.
Alcune persone fanno davvero difficoltà a dare consigli e giudizi in maniera distaccata, arrivando addirittura ad azzardare quello che dovrei fare secondo il loro modo senza percepire il mio.
Alcune altre, di persone nemmeno portano rispetto paragonando condizioni proprie nonché migliori alle mie.
Un paio di questi soggetti avrebbero meritato due sonori vaffanculo con tutti i crismi.
Non nascondo che ci sono abituata, che qualche volta captoun non do che di mancanza di delicatezza che mi fa peggiorare invece di migliorare. Questo accade perché perdo tempo a rispondere a messaggi che destabilizzano quel poco di amore che provo per me stessa, o ad ascoltare gente egoiste che cercano attenzione e commiserazione da una che si sente meno di loro, per poi concludere che devo farmi pure aiutare; presuppongo da un terapista.
E ripetono spudoratamente e per loro comodo nauseanti concetti  che io non merito, solo per portarmi a dire che hanno ragione, senza sapere che la ragione in verità non è di nessuno.
Certe persone sono davvero deludenti.

Adoro due miei amici che sanno tirare il meglio di me fuori e farmelo amare.


domenica 16 ottobre 2016

page 129: constanti conflitti

Uno dei miei problemi costanti oltre il perenne problema del peso e del lavoro è il doppio uomo.
Mi spiego.
Nel mio cuore vi è uno che per spazio-tempo e destino infame non riesco ad amare nel pieno e come vorrei  e uno che per spazio_tempo e destino a culo riesce a trovarsi tra le mie gambe e in parte nelle mie giornate.
Entrambi mi donano qualcosa, ma ovviamente il primo resta quello fondamentale poiché disturbatore della realtà che vorrei trasformare o farmi adeguare nonché detentore della totalità che manca.
Ebbene vivo sempre un conflitto cercando la tregua.
Anche con il lavoro per esempio ne faccio sempre un altro al posto di quello che mi ispira.
Dovrò mica accontentarmi?
Piuttosto perseverò in questa attesa inconcludente.

mercoledì 12 ottobre 2016

page 128: approssimazioni politiche

Da approssimazioni veritiere di una conversazione.

... Io " è assurdo come la politica nel nostro paese sia intoccabile e funzionante a suo piacimento "
... Lui " approsimativamente l' Italia è divisa in:
60% in cittadini istruiti e capaci di informarsi e non essere passivi ai messaggi mediatici, quindi cercano la verità,
30% in cittadini istruiti e non ma incapaci di discernere uno pseudo-messaggio mediatico, quindi crede in quel che dice il mezzo di comunicazione come unica verità,
10% ancora analfabeta.
Dunque con un 40% approssimativo così  di popolazione l'Italia non va avanti, poiché la percentuale è ancora troppo alta. La politica manipola facilmente tutto e sopratutto il popolo ignorante"
... Io : quindi Amen!!!!
... Lui: si

Non so davvero se sia stata fatta una statistica simile. Do che chi l'ha azzardata ben conosce la finanza e la politica che la muove. Io di sicuro ho compreso che un popolo affamato, ignorante è più facile da manipolare.

martedì 11 ottobre 2016

page 127: credetemi

Non è semplice l'attesa.
L'attesa di notizie, risultati di cui hai paura.
Che sia la salute, il partner, il lavoro.
Almeno io sono così non riesco pienamente a concentrarmi e le ore non passano mai.

È arrivato un gattino a casa mia, forse una gattina, è stata abbandonata. Io sto cercando di avvicinarla: certo che la fiducia è difficile e la pazienza fondamentale.

Questa è una foto scattata a distanza, ma non rende merito credetemi. Ho bisogno di un contatto, poi condividerò la sua tanta bellezza.
Buona giornataaa!!!!!

domenica 9 ottobre 2016

page 126: un rifugio

Sono stata da un amico (cioè un po' più che amico) ieri e sono stata bene, sebbene alcuni pensieri che viaggiano sempre con me sbucavano dal nulla per farsi considerare.
Il mare mi aiuta, il mare mi ispira. Da quando l'ho scoperto mio sostegno nei momenti difficili, non l'ho più lasciato.
Il sogno, il secondo dopo un romanzo e una casa al mare al massimo vicino ad un fiume, ad un lago, all'acqua. L'ondeggiare mi rilassa e rassera.
Insomma sogni. Sogni e basta, poiché la vita è sempre tutt'altro e io ne so sinceramente qualcosa.
Posso andare dal mio amico quando posso e voglio, forse sono riuscita a trovarmi un rifugio dove scappare cosa in cui mai ero riuscita neppure.








Oggi invece riprendo a vagare per casa, mentre attendo che un tipo a cui mi sono rivolta per aggiustare l'alimentatore del PC si degni di chiamarmi per consegnarmelo.

Ho letto alcune notizie orrende dal mondo, ho firmato una petizione, ho ringraziato Dio per essere nata in un paese dove i diritti fondamentali sono riconosciuti. Ho fatto una preghiera per chi conduce una vita non degnitosa per colpa di se stesso o dell'altro.

Buona domenica!

venerdì 7 ottobre 2016

page 125: l'energia, la forza, l'amore

Una volta un mio amico mi disse:
..." quando c'è buona energia ce ne è per tutti ".
È vero quando possiedo luce illumino tutto.
Oggi per un po' è stato così.

Ho bisogno di forza, quella che possiedo e poca e spesso non basta nemmeno a me stessa.
È una questione d'amore poco costante molto intermittente.
L'amore cambia il mondo.
Il nostro mondo.
Il mio mondo.

Bisogna amare é la mia unica chiarezza e in qualunque modo.

mercoledì 5 ottobre 2016

page 124: ancora pensieri e natura

Oggi ho vagato tutto il tempo tra casa e giardino.
Ho pensato molto, tanto e a varie cose; come sempre e tanto per (non) cambiare.
Il primo pensiero è andato alla salute, già dal primo esame le cose non mi piacciono molto e domani continuo con altre cose.
Poi il lavoro e la mia vita sentimentale.
Sarà tutto in salita per me ormai ne sono consapevole. Questa idea mi ha portato a confrontarmi con la mamma di una mia amica sulla necessità ti calmare e controllare la mente per elaborare la quotidianità diversamente dall'isterismo con cui continuo ad affrontarla, possibilità che poi richiamerebbe un migliore vivere anche.

Venerdì sono ospite dalle amiche di mia madre.
Sabato sarò ospite da un amico, con la speranza di ritornarvi più volte successivamente,
Domenica mi dedico alle mie piantine,
Lunedì finalmente dopo le vacanze vedrò la mia amica e guida spirituale (va beh, io la chiamo così perché solo lei riesce a salvarmi dal male che mi faccio e dalle cose che non vanno).
Adesso  boh! Non so, a dormire proprio non mi va.

Tra le mie piantine ho visto questo fiore leopardato mai visto prima.



La natura è semplucemente straordinaria.

lunedì 3 ottobre 2016

Page 123: la mia ricerca oltre il peccato

In tutta (ma non molta) la mia vita amorosa, sentimentale e passionale, ho amato, desiderato e fatto cose sconce con uomini più grandi. Cose del tipo che il cervello, la sicurezza, le sperimentazioni, il dare un senso lí dove altre donne senso non portavano piu' erano (e forse ancora sono) tentazioni, voglie e quant'altro.
Sarei dunque giudicata male per questo mio intendere l'unione con l'altro sesso?
Per molti sbaglio, sono deviata e rasento la zoccolaggine.
Per qualcuno sono peccatrice,
per me stessa distribuiscono amore (piacere) li dove manca, li dove è mancato.
Sarei dunque giudicata ancora se decidessi di uscire fuori da questo binario e procedere verso qualcuno piu' giovane del solito che nel suo essere come me incarna il cervello, la passione e ogni tipo di tentazione come oltrepassare (di nuovo ) qualcuno che già lo possiede?

Non sono sfacciata ma solo desiderosa di unirmi ad essenze simili alla mia.
Non mi sono mai accontentata della materia in se, della sistemazione in se.
Ho sempre cercato l'essenza, l'uomo che entrasse nei miei occhi, nel mio respiro prima ancora che nella mia carne.

Sarei dunque giudicata per tutto ciò?
Probabilmente si!

domenica 2 ottobre 2016

page 122: come in una ragnatela

Sto pensando.

Sto pensando così tanto che mi scoppia la testa.
Mai il pensiero del futuro mi agosciava come oggi, mai si miscelava così chiaramente al mio quotidiano.
Mi sento come in una ragnatela: in attesa del ragno.
Questa sensazione mi da ansia.

sabato 1 ottobre 2016

page 121: nausea

Mi sono innervosita da impazzire da quando sono arrivata a casa dopo il rientro da Roma.
Ho giurato che con certi parenti devo chiudere e che se farò ulteriore bene  mi deve prendere un "tocco" come si diceva un tempo.
Essere svaluta ora mi sta mandando fuori di senno.
Non riesco a calmarmi è assurdo.
Non riesco a dormire.
Provo solo rabbia tanta di quella rabbia che a mordere qualcuno morirebbe avvelenato.
Santa miseria che danno alla salute tutto questo.
E poi mi si consiglia di apprezzare la vita...
cazzo questi sono i momenti in cui la vita mi da solo nausea, e mi serve davvero poco a farmi passare ogni voglia.
E vaffanculoooo!!!!